La Voce di Trieste

La nuova stagione del Teatro di Monfalcone

Molti gli appuntamenti in programma, dalla musica alla prosa

È quella dell’esplorazione la cifra che contraddistingue la nuova stagione del Teatro Comunale di Monfalcone: un viaggio, quello delle “rotte immaginate” dai cartelloni di Musica e Prosa, attraverso la storia della musica e della drammaturgia, dal repertorio classico a quello contemporaneo, in cui trovano spazio i grandi nomi della scena internazionale e i giovani talenti emergenti, i diversi linguaggi scenici e le contaminazioni. Oltre 60 gli eventi di grande spettacolo in cartellone, cui si affiancano 39 appuntamenti “Dietro le quinte”: concerti, spettacoli di prosa, matinée per le scuole e rappresentazioni per i più piccoli e per gli studenti, con il meglio della scena musicale internazionale e di quella teatrale italiana. È la Mitteleuropa Orchestra, diretta da Uroš Lajovic e affiancata da Giuseppe Albanese, fra i pianisti più richiesti della sua generazione, ad aprire, venerdì 12 ottobre, la stagione musicale predisposta da Federico Pupo. In programma il solenne Quinto Concerto per pianoforte e orchestra “Imperatore” di Beethoven e la più popolare delle opere di Antonín Dvořák, la Sinfonia “Dal Nuovo Mondo”, composta durante la sua permanenza a New York, che intreccia le sonorità dell’America del XIX secolo ai “ricordi” della sua terra. Fra gli appuntamenti di “’900&oltre”, il ciclo dedicato alla musica del Novecento e contemporanea, spicca il concerto che vede protagoniste l’Accademia d’Archi Arrigoni diretta da Domenico Mason e tre splendide soliste: Gloria Campaner al pianoforte, Tamsin Waley Choen al violino e il soprano Nataša Trček (8 marzo). Novità della stagione 2018-2019 è la rassegna “ControCanto”. Il nuovo cartellone, infatti, è composto da dieci concerti più “classici” e da sei appuntamenti che esplorano generi musicali diversi. È dedicato alla grande musica per film l’Omaggio a Ennio Morricone che vede salire sul palcoscenico del Comunale Mauro Maur (tromba), Françoise de Clossey (pianoforte) e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Marco Titotto. Il 10 novembre (giorno del concerto) di novant’anni fa nasceva infatti Ennio Morricone, fra i più versatili e prolifici compositori di colonne sonore di tutti i tempi. Ai concerti che hanno luogo al Teatro Comunale si affiancano quelli della collaudata rassegna “Concerti per organo”, tre appuntamenti a ingresso libero in programma al Duomo di Monfalcone e alla Chiesa Marcelliana. Protagonisti dell’edizione 2018-2019 della rassegna sono Daniele Toffolo, affiancato dalla Schola Gregoriana “Ensemble Armonia” (2 dicembre), Silvio Celeghin (24 febbraio) e Nicola Cittadin (28 aprile). Torna ad arricchire la stagione concertistica anche “Galleria Musicale”, la rassegna di appuntamenti in programma la domenica mattina alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, realizzati in collaborazione con i Conservatori “Tartini” di Trieste e “Tomadini” di Udine. L’edizione di settembre si tiene nell’ambito della mostra Anni Ottanta – Cultura visiva in FVG, realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Juliet e la curatela di Stefano Reia.

La prosa

All’insegna della contaminazione fra teatro e musica l’apertura della nuova stagione di prosa, realizzata insieme all’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, che si muove fra i grandi classici della storia della drammaturgia e il teatro contemporaneo, i diversi generi e le contaminazioni fra linguaggi. L’inaugurazione, i giorni 24 e 25 ottobre, è affidata alla bravura e alla verve di due “vecchie volpi del palcoscenico”, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, che tornano insieme sul palco dopo 15 anni. Nel loro show, affiancati dall’orchestra Jazz Company, propongono una pirotecnica carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali e improvvisazioni e si offrono alla platea con l’empatia spassosa del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”, e con un emozionante omaggio all’indimenticabile Anna Marchesini. La drammaturgia contemporanea trova spazio anche in “AltroTeatro”, la rassegna dedicata ai diversi linguaggi scenici (il teatro di narrazione, la danza, il nouveau cirque, il teatro musicale). Ad aprire la rassegna, i giorni 28 e 29 novembre, è un vero e proprio cult del teatro di narrazione. A festeggiare i 25 anni dal debutto, infatti, torna Novecento, il celeberrimo monologo di Alessandro Baricco diretto da Gabriele Vacis e interpretato da Eugenio Allegri, nell’allestimento del Teatro Stabile di Torino. Il transatlantico Virginian riprende dunque il suo viaggio, riparte dagli andamenti musicali della parola, dalle evocazioni magnetiche che lo resero, al debutto, apprezzato dalla critica e amato dal grande pubblico. Anche per la stagione 2018-2019 il sipario del Teatro Comunale si apre ben prima delle 20.45 (orario d’inizio di tutti gli appuntamenti). Ad anticipare tutti gli eventi in cartellone, alle ore 20.00, nella cornice informale del Bar del Teatro, tornano gli incontri di “Dietro le quinte”: brevi ma preziose guide all’ascolto e alla visione per godere al meglio di quel che accade sul palcoscenico. Organizzati insieme l’Associazione “Per il Teatro di Monfalcone”, gli appuntamenti di “Dietro le quinte” sono l’occasione per condividere quanto proposto dai cartelloni, stare insieme, emozionarsi e gustare qualcosa di buono. Per maggiori informazioni e il programma completo www.teatromonfalcone.it

© 14 settembre 2018

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Codice QR per cellulari

QR Code - scan to visit our mobile site
Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"