La Voce di Trieste

La nuova stagione del Rossetti

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”: il verso dantesco accompagna la Stagione 2020-2021 del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia ed oltre a fare omaggio al poeta – di cui ricorrerà l’anniversario della morte – sottolinea come, dopo un periodo difficile, sia giunta l’ora di ritornare , sicuri, sotto le stelle del Politeama Rossetti, ad applaudire le tante “stelle” protagoniste del nuovo cartellone. Alla Stagione 2020-2021/“atto primo”, presentata in conferenza stampa al Politeama Rossetti mercoledì 9 settembre, andrà da ottobre e la fine di gennaio 2021: un ricco “atto primo” a cui seguirà una seconda parte da annunciare entro fine anno. La programmazione di questi primi quattro mesi mantiene il livello degli anni passati e se l’emergenza Covid influisce sulla capienza in sala (per le esigenze di distanziamento che garantiscono sicurezza), non limita invece la fantasia e la qualità artistica delle proposte: lo dimostrano i 28 spettacoli che, confermando la tradizionale multidisciplinarietà, si articolano nei percorsi della Prosa, dei Passages, de Le stelle del musical e in quello di Danza Musica & Eventi.

La Stagione si inaugura il 6 ottobre, con il debutto nazionale de La pazza di Chaillot, produzione firmata da Franco Però e interpretata da Manuela Mandracchia, Giovanni Crippa, e dagli attori della Compagnia Stabile con alcuni nuovi apporti: Filippo Borghi, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Andrea Germani, Mauro Malinverno, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Jacopo Morra, Maria Grazia Plos, Zoe Pernici, Miriam Podgornik. Tra i molti titoli in cartellone nella sezione dedicata alla prosa da segnalare Locke che Filippo Dini dirige e interpreta, e Il delirio del particolare di Vitaliano Trevisan in cui Giorgio Sangati dirige la bravissima Maria Paiato assieme a Carlo Valli e Alessandro Mor in una struggente riflessione sull’arte e sulla vita.

Molto interessante il cartellone dei Passages che impreziosisce la proposta di Prosa, permettendo al pubblico di confrontarsi con scritture attuali, contaminazioni di linguaggi, visioni e sperimentazioni. Da segnalare Ludwig con Alessio Boni che fa omaggio a Beethoven nel 250° della nascita, e Sacco e Vanzetti di Michele Santeramo.

Star dei palcoscenici di Broadway e del West End, e punte di diamante del panorama europeo ed italiano, sono i protagonisti del cartellone Le stelle del Musical. Nomi come Daniel Koek & Kerry Ellis, Earl Carpenter e Thomas Borchert faranno sicuramente piacere ai molti appassionati che potranno godere di ben cinque concerti di raffinato appeal che compongono questo percorso

Altri spettacoli completano questa già ricca proposta: nel cartellone Danza, Musical & Eventi si potrà scegliere fra la serata del pianista Remo Anzovino, il concerto Rock Opera, il balletto contemporaneo Blu Infinito dell’Evolution Dance Theatre, l’ormai tradizionale appuntamento con il repertorio romantico del Russian Classical Ballet ne Lo Schiaccianoci e Il Lago dei Cigni e il sorprendente Machine du Cirque. Particolarmente intrigante la novità degli Oblivion, Oblivion Rhapsody per la regia di Giorgio Gallione: si tratta di un excursus nella loro opera omnia per festeggiare i primi 10 anni insieme, fra battute, classici della letteratura riassunti in pochi minuti, note prese a cazzotti e tanto, tantissimo talento. Per ulteriori informazioni su spettacoli, prezzi, modalità di registrazione e abbonamento sono disponibili sul sito www.ilrossetti.it, da cui si accede direttamente all’acquisto e alla prenotazione.

Fotografia del Teatro Rossetti di Simone di Luca

© 9 Settembre 2020

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"