La Voce di Trieste

“Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché” al Teatro Fabbri

In scena al Teatro dei Fabbri per La Contrada mercoledì 27 novembre e giovedì 28 novembre alle 20.30 Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché. Potrebbe sembrare una frase pronunciata da qualche protagonista della cronaca nera e invece è il titolo della commedia scritta da Antonio Amurri e interpretata da Maddalena Rizzi, Andrea Murchio, Giuseppe Butera e Nela Lucic. La comicità di Amurri, stringata ed elegante, prorompe, in maniera emblematica, con una vena ironica dissacrante e con i suoi commenti e giudizi portati al limite di assurdi ma divertenti “consigli di rapida eliminazione”. Mette sotto una spietata lente di ingrandimento, vizi e difetti, incomprensioni ed egoismi, nevrosi e comportamenti maniacali di una lunga serie di mogli e di mariti ingombranti, di fronte ai quali non c’è altra possibilità che una pronta e spietata eliminazione. La comicità di Amurri è costruita su situazioni reali, nelle quali molto spesso rivivono fatti e persone che ruotano intorno al tema delle relazioni di coppia di un tempo in un parallelismo quanto mai attuale con i paradossali comportamenti di chi anche oggi si appresta alla vita di coppia. Lo spettacolo è reso attraverso un espediente: dal nord al sud d’Italia, passando anche per l’Inghilterra, tutte le coppie si rivolgono al giovane esperto che al Telefono Amico è pronto a consolare il turbinio di dissapori tra le tante coppie che chiamano per avere consigli sulla loro situazione matrimoniale. Finché sull’altra linea non capita la sua fidanzata e promessa sposa…Satira e umorismo di elegante comicità per una commedia frizzante ed esilarante.

© 26 Novembre 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"