La Voce di Trieste

Isabella Mangani in concerto

L’Associazione culturale “Tina Modotti” organizza venerdì 4 ottobre alle ore 20.30 presso la Casa del popolo (via Ponziana 14) il concerto di Isabella Mangani Questo mare è pieno di voci. In scena: Isabella Mangani, voce, e Stefano Donegà, chitarra classica e bouzouki. Isabella Mangani ha costruito un itinerario canoro in cui si mescoleranno sonorità partenopee, canti portoghesi, giudaico-spagnoli, italiani, arabeggianti e via, con tutta la forza dei venti oceanici più in là, verso il Sud America e poi di nuovo, sospinti da un vento levantino, verso luoghi vicini alle nostre terre. Isabella Mangani nasce e cresce a Napoli per poi trasferirsi in Emilia Romagna, Austria, Portogallo e poi nel Lazio. È stata voce del gruppo Musicimigranti e Fado entre Rios, poi intraprende una carriera da solista con numerosi spettacoli in duo, trio e nel gruppo La ‘Ntisa Stesa. Ha collaborato con il progetto Fabrica – musica e letteratura in costruzione. Stefano Donegà ha collaborato a molti progetti musicali e teatrali con alcuni dei maggiori artisti della scena popolare italiana tra cui Ambrogio Sparagna, Lucilla Galeazzi, Sara Modigliani, Gabriella Aiello e per molti anni con la Scuola popolare di Musica di Testaccio. È fondatore e membro de La ‘Ntisa Stesa; collabora con Isabella Mangani in progetti riguardanti il fado, la musica napoletana e il teatro/canzone. Ingresso a offerta libera, fino a esaurimento posti.

© 1 Ottobre 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"