La Voce di Trieste

The Offspring, The Damned e Ignite live a Lignano

Una tripletta da urlo per gli amanti del punk rock. The Offspring, The Damned e Ignite tutti insieme live nella stessa giornata, è quanto succederà al Lignano Sunset Festival di Lignano Sabbiadoro (Udine), il prossimo 15 agosto, quando lo Stadio Teghil ospiterà l’evento punk rock dell’estate italiana. I biglietti per l’evento, organizzato da Città di Lignano Sabbiadoro, Zenit srl & Sunset Events, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG e Hub Music Factory, sono in vendita sul circuito Ticketone e sui circuiti esteri Oeticket.com e Eventim.si. I The Offspring incarnano il punk rock stesso: generazioni intere di fan hanno cantato e continuano a intonare i ritornelli di pezzi storici come “The Kids Aren’t Alright”, “Pretty Fly (For a White Guy)”, “Original Prankster” o “Why Don’t You Get a Job”. I loro successi vengono costantemente trasmessi in radio, in TV e durante ogni DJ set rock, a testimonianza del fatto che i The Offspring sono la band delle grandi occasioni. Dexter Holland (voce, chitarra), Noodles (chitarra), Greg K (basso) e Pete Parada (batteria) compongono la lineup della band, che dopo i primi passi mossi nel 1987 ha raggiunto il successo planetario con l’album “Smash”, il disco più venduto di sempre (14 milioni di copie) prodotto da un’etichetta indipendente, Epitaph Records. Conterranei dei The Offspring, gli Ignite calcano i palchi dell’hardcore punk dal 1993. La loro dedizione alla scena è paragonabile solo al loro impegno sociale. Maestri nell’arte di creare melodie memorabili senza per questo sacrificare la potenza e l’aggressività della propria musica, gli Ignite hanno pubblicato cinque album in studio, di cui l’ultimo, “A War Against You”, è uscito nel 2016 I The Damned, la più grande punk rock band britannica ancora in circolazione, sono tornati lo scorso anno con “Evil Spirits” (Spinefarm Records), il loro primo album in un decennio. A differenza di ogni band loro contemporanea, che ha ormai cessato la propria attività o è caduta in oblio, il gruppo londinese non ha mai smesso di creare musica, di spingere i confini della propria creatività e di percorrere chilometri su chilometri in giro per il mondo con un’energia che molte altre band della nuova generazione possono invidiargli. Dall’elettrizzante album di debutto “Damned Damned Damned” (1977) al variopinto “Machine Gun Etiquette” (1979) fino allo psichedelico “Phantasmagoria” (1985) e ancora ai nostri giorni, i The Damned hanno sempre evitato di ripetersi e scadere nel già sentito. Colorati, anarchici e mossi da un’inesauribile spinta creativa, la band si è evoluta espandendo il proprio sound in ogni fase della propria storia, diventando col tempo unanimemente riconosciuta come uno dei gruppi britannici più influenti degli ultimi 40 anni. Nonostante “Evil Spirits” sia l’undicesimo album in studio dei The Damned, la band ha mantenuto intatte le proprie grandi ambizioni: «A casa ho dischi incredibili di band come The Kinks, The Who, The Small Faces e così via – il nostro album io voglio che sia bello come quei dischi», ha dichiarato il chitarrista Captain Sensible. Visti dai The Offspring stessi come una fonte di ispirazione e un modello artistico, i The Damned sono il gruppo perfetto per riscaldare la folla in anticipazione di Dexter Holland e compagni. Informazioni, prezzi e punti vendita su www.azalea.it .

© 9 Agosto 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"