La Voce di Trieste

“Ccà nisciuno è fisso” al Lunatico Festival

Martedì 16 luglio, alle ore 20.30, al Lunatico Festival, andrà in scena Ccà nisciuno è fisso. L’era della precarietà di Alessandra Faiella, collaborazione drammaturgica Francesca Puglisi, con Francesca Puglisi e regia Alessandra Faiella. Quanto dura un amore oggi? E un lavoro? E un telefono cellulare? Un percorso esilarante e malinconico nell’incertezza dei nostri giorni, dove invece che aggiustare un oggetto si prefeerisce sostituirlo e si finisce per fare la stessa cosa anche con le persone. Un monologo sul tema della precarietà: il lavoro, la casa, l’amore visti attraverso gli occhi di una Francesca, giovane donna e attrice di teatro che racconta con umorismo partenopeo e autoironia la sua realtà quotidiana. Una spassosa autocritica che mira ad un rapporto di immediata empatia con il pubblico per un viaggio tragicomico attraverso vicende di ordinaria instabilità. La precarietà ha molti volti: è un alibi per vivere sempre secondo le proprie esigenze senza prendersi troppe responsabilità, è condizione subita oppure scelta coraggiosa. Attraverso episodi emblematici della sua vita sentimentale e lavorativa la protagonista risulterà alla fine non essere molto diversa da chi fa un mestiere socialmente riconosciuto.

© 15 Luglio 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"