La Voce di Trieste

Doppio appuntamento a “TriesteLovesJazz”

Venerdì 12 luglio sono due veri giganti del jazz a salire sul palcoscenico di piazza Verdi, alle 21, per TriesteLovesJazz: Etienne Charles & Godwin Louis quintet è formato da Etienne Charles (Trumpet & Percussion), Godwin Louis (Alto Sax), Jeremy Dumont (Piano), Or Bareket (Bass) e Harvel Nakundi (Drums). Etienne Charles, grazie ad un grande talento ed una rigorosa formazione musicale, si muove con disinvoltura in una grande varietà di stili musicali ma ha soprattutto sviluppato uno stile personalissimo mescolando le cultura nativa di Trinidad con il jazz. Si è esibito e collaborato con una serie incredibile di musicisti di ogni genere, da Roberta Flack, Rene Marie e David Rudder a Wynton Marsalis, Johnny Mandel, la Count Basie Orchestra e Maria Schneider. Ha anche lavorato con i maestri del jazz Frank Foster e Benny Golson. Godwin Louis è nato ad Harlem, New York e ha iniziato a suonare il sassofono all’età di nove anni. Si è laureato al Berklee College of Music e al prestigioso Thelonious Monk Institute for Jazz Performance. Ha suonato con Herbie Hancock, Clark Terry, Roger Dickerson, Ron Carter, Al Foster, Jack Dejohnette, Jimmy Heath, Billy Preston, Patti Labelle, Toni Braxton, Babyface, Madonna, Gloria Estefan, Barry Harris, Howard Shore, David Baker, Mulatu Astakte, Mahmoud Ahmed, Wynton Marsalis e Terence Blanchard, solo per citarne alcuni. L’esperienza del vero gotha della musica americana, dunque, alle prese con un repertorio tra il jazz e il blues, tra il funky, il bebop e il dixie senza mai perdere la verve che – con le grandi diversità – caratterizza i due “mostri” del jazz americano. Una serata di festa, di danza e di musica di altissimo livello. Sabato 13 luglio sempre in piazza Verdi, alle 21, sono le radici popolari ad unirsi al jazz nel progetto di Tamara Obrovac Transhistria Ensemble. La band è formata da strumentisti europei di rara sensibilità, che – insieme alla leader (cantante, flautista e compositrice e arrangiatrice del repertorio, una figura di spicco non solo nella sua Croazia ma in buona parte d’Europa per le sue ricerche sulla musica popolare) propone un viaggio musicale unico e appassionato attraverso il tempo e gli spazi dell’Istria e del Mediterraneo. La musica di Tamara è una combinazione unica di jazz con gli elementi della musica popolare istriana e mediterranea e molti elementi della musica moderna. Spontaneità, improvvisazione, inventiva, libertà, umorismo e capacità di comunicare con il pubblico sono le principali caratteristiche di questa band internazionale. L’ensemble Transhistria è composto da Tamara Obrovac (voice, flute, composer), Uroš Rakovec (guitar, mandolin), ŽigaGolob (double bass), Fausto Beccalossi (accordion), Krunoslav Levačić (drums). Il concerto è sostenuto dalla Comunità Croata e dal Circolo Cultura Istria.

Fotografie di Etienne Charles di Laura Ferreira

© 10 Luglio 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"