La Voce di Trieste

Johnny Be Good al Teatro Miela

Appuntamento con con Jonathan Scratchley alias JOHNNY BE GOOD (UK) / dj set venerdì 19 aprile alle ore 22.00 al Teatro Miela. Jonathan Scratchley alias Johnny Be Good è un ambasciatore e conoscitore del dub, del reggae e della Soundsystem Culture. Negli ultimi quindici anni come frontman dei Gentleman’s Dub Club ha calcato i palchi di tutto il mondo ed ha portato contemporaneamente in giro il suo djset, improntato sulle frequenze del dub, della dancehall e del reggae più adatto al dancefloor, lavorando anche come host di importanti eventi reggae dub e attraversando vari generi come MC e con il suo toasting. È stato anche promoter di importanti clubnights e di eventi dell’ Outlook Festival, il più grande festival in Europa dedicato alla soundsystem culture che a settembre terrà a Pola la sua undicesima ed ultima edizione per poi cambiare sede e paese dal prossimo anno. Non potevamo non celebrare almeno in quest’ultima annata l’Outlook Festival con un presentation party a Trieste. A settembre, il festival verrà aperto nella serata all’Arena di Pola proprio dai Gentleman’s Dub Club con il nostro Jonathan Scratchley sempre in azione come leader della band a far scatenare il pubblico. In occasione della serata del 19 aprile verranno assegnati due biglietti 2 ticket per l’intero Outlook Festival. Prevendita presso la biglietteria del teatro tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00 e on-line su vivaticket.

© 17 Aprile 2019

Galleria fotografica

Sfoglia online l’edizione cartacea

La locandina

Accedi | Designed by Picchio Productions
Copyright © 2012 La Voce di Trieste. Tutti i diritti riservati
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trieste - n.1232, 18.1.2011
Pubblicato dall'Associazione Culturale ALI "Associazione Libera Informazione" TRIESTE C.F. 90130590327 - P.I. 01198220327
Direttore Responsabile: Paolo G. Parovel
34121 Trieste, Piazza della Borsa 7 c/o Trieste Libera
La riproduzione di ogni articolo è consentita solo riportando la dicitura "Tratto da La Voce di Trieste"